La ‘Casa Dinosauro’, tra sogno e concretezza naturale

La Casa Dinosauro, si trova nel Golfo di Baratti in Toscana
La casa Dinosauro si trova nel Golfo di Baratti, in provincia di Piombino, sulla costa toscana di grande vocazione balneare, nella Costa degli Etruschi. La struttura avvolge il grande spazio centrale e si appoggia a terra in tre punti per poi aprirsi verso il mare con una grande apertura formata da un sobrio infisso in legno.

E’ stata disegnata, dall’ architetto fiorentino Vittorio Giorgini, con l’intento di riprodurre l’efficienza delle strutture naturali e biologiche. Un opera che prende spunto dalle forme organiche. Definita Architettura zoomorfica, la casa fu costruita nel 1962, ma la prima idea del progetto risale al 1960: il progetto definitivo fu completato nel 1961 e la costruzione iniziò l’anno successivo.

Casa Saldarini chiamata casa Dinosauro o anche casa Balena
E’ chiamata “dinosauro” per le sue sembianze zoomorfe. L’edificio non è soltanto un’architettura moderna ma anche un’opera di sperimentazione con una tecnica costruttiva inusuale. La struttura, costituita da un’unica membrana continua ed elastica di cemento a vista lisciato.
Un altro scorcio suggestivo della ‘Casa Dinosauro’

E’ considerata il primo esempio al mondo di architettura realizzata in membrana isoelastica di rete metallica e cemento. L’edificio è caratterizzato da superfici curvilinee elastiche. Nell’interno le pareti sono modellate e sinuose.

La rampa d’accesso alla casa. Con le pietre raccolte in riva al mare e incastonate nel cemento. Giorgini ha riprodotto un piccolo occhio e una dentatura aguzza sul parapetto della scala, come fosse la testa di un dinosauro, o di una balena. (Foto Cristina Guerrieri)

Nonostante la casa sia stata realizzata con la tecnica del cemento e rete elettrosaldata all’epoca poco conosciuta in Italia ha resistito nel tempo. Giorgini si ispirava ad analoghe esperienze di Frederick John Kiesler, Rudolf Steiner, Günther Domenig, André Bloc.

Una fotografia dell’interno della ‘Casa Dinosauro’

Vittorio Giorgini (Firenze, 1926-2010), condusse tutta la vita cercando di dare concretezza a quelle che per lui erano speranze da attuare, più che sogni. Poco compreso in patria per le sue idee ritenute bizzarre, trovò consensi all’estero.

Una suggestiva fotografia dell’interno
Secondo Glauco Gresleri, figura centrale dell’architettura italiana del Novecento, Casa Saldarini, oggi conosciuta sugli atti come Casa Dinosauro, ha anticipato di un quarto di secolo l’opera di Frank Gehry, ovvero il Guggenheim Museum di Bilbao.
La Casa Esagono, residenza estiva di Vittorio Giorgini

Un po’ trascurate, le due case (l’altra è la Casa Esagono, residenza estiva di Giorgini) rientrano oggi fra gli obiettivi dell’Associazione B.A.Co. (Baratti Architettura e Arte Contemporanea) – Archivio Vittorio Giorgini fondata nel 2012 con l’obiettivo di tutelare e promuovere l’opera dell’architetto fiorentino. In questo momento è impegnata a istituire il Parco Ambientale di Arte e di Architettura, nel quale ricadranno non solo le due case, ma anche altre opere realizzate da Giorgini.

Vittorio Giorgini raccontava spesso di come aveva ottenuto l’incarico. Era seduto a cena nella veranda di Casa Esagono quando abbozzò lo schizzo. Il committente ne rimase subito colpito e gli chiese di sviluppare il progetto.

il primo esempio al mondo di architettura realizzata in membrana isoelastica di rete metallica e cemento
L’architetto rispose che se avesse avuto la possibilità di realizzare una casa del genere, non avrebbe neppure chiesto i soldi per la parcella. Ma che non potevo garantirgli che sarebbe rimasta in piedi.
La facciata posteriore di Casa Sgorbini, sulla quale si aprono le finestre delle camere e del bagno. (Courtesy Baco/Archivio Vittorio Giorgini)

Il committente rispose che se la costruzione fosse caduta avrebbe considerato quella somma come persa al gioco. Il risultato è ancora in vita e gode oggi di ottima salute.

Presto B.A.Co. organizzerà visite guidate alla casa e al Parco Ambientale che la accoglie. Oggi, da poco restaurata, la casa è un tassello di un imperdibile itinerario culturale nella Costa degli Etruschi.

Nel restauro eseguito recentemente è stato ripristinato anche uno specchio d’acqua alla base della casa. La ‘Casa Dinosauro’ è visitabile su appuntamento.

https://www.casadinosaurobaratti.com/

www.archiviovittoriogiorgini.it