La casa degli orrori che paga 20mila dollari a chi la completa

In California, a San Diego, esiste una casa terrificante, chiamata a ragione la casa della tortura. La MCKamey è un vero e proprio centro di tortura, nel quale sono riprodotti spaventi e prigionie. Si tratta di un macabro gioco che dura, per chi arriva alla fine, dieci ore. Sono ammessi tutti quelli che hanno compiuto ventuno anni e che sono in possesso di un certificato di buona salute, dopo aver firmato una liberatoria di circa 40 pagine. La location è quella di un vecchio e abbandonato manicomio.

Il gioco è composto da vari livelli che ricordano il noto film dell’horror Saw; ogni step vede messe in scena di torture, spaventi e comparse di personaggi inquietanti. Dopo il primo livello, infatti, il titolare mostra ai giocatori un video di due ore, nel quale consiglia come arrivare alla fine. È sicuramente una casa per i non deboli di cuore, tanto che in molti sono svenuti durante le prove o sono scappati, urlando. Questa casa è come se fosse una gigantesca casa degli orrori: le prove consistono a essere legati o immersi in vasche colme di liquami. Per chi riesce a finire tutto il gioco è previsto un premio in denaro di 20.000 dollari.

Non sono mancate però le polemiche, su charge.org è in corso una petizione per farlo chiudere. I sostenitori della chiusura sostengono che molte persone, dopo aver partecipato, sono dovuti ricorrere a un supporto psicologico e altre avrebbe riportato gravi lesioni. I titolari, dal loro canto, sostengono che sia tutto regolare e che per fermare la partecipazione, basti dire: Stop. La petizione per adesso non ha suscitato l’effetto voluto; la casa è, infatti, sempre in funzione.

 

Condividi