La torta Tenerina

Aprile è il mese delle torte e del cioccolato, complice anche la Pasqua con i suoi uova di Pasqua, è inevitabile godersi qualche dolce momenti in più. Sicuramente in molte famiglie non potrà mancare la Tenerina, un dolce al cioccolato amato dai grandi e dai più piccoli.

Torta Tenerina. Foto di Aurora Gallan. WIkipedia.

È conosciuta anche come la Torta Regina del Montenegro (o Montenegrina) in onore di Elena Petrovich di Montenegro, ossia la consorte di Vittorio Emanuele III. Come sappiamo l’ingrediente base è il cioccolato che viene mescolato con uova, burro e farina; questo impasto le donerà un interno morbido e cremoso. È molto comune nella zona di Ferrara, dove è chiamata “Torta taclenta” o “tacolenta” che, appunto, significa appiccicosa; è evidentemente riferito al suo intero che al tatto risulta così. Oggi ce ne sono diverse varianti, come quella alla zucca, al cocco o, oppure, anche al cioccolato bianco.

Per prepararla è necessario fondere il cioccolato e aggiungere piano piano tutti gli ingredienti, iniziando dal burro fino alle uova, delle quali serviranno prima i tuorli e poi gli albumi montati a neve. Per rendere l’interno cremoso, è fondamentale prestare attenzione alla cottura. E infine non può mancare una spolverata di zucchero a velo.