Quando i nazisti sbarcarono in America

La Weather Station Kurt  fu una stazione meteorologica automatica. Fu installata dai tedeschi, in particolare fu l’equipaggio U-Boot (sottomarini navali, utilizzati sia durante la Prima che la Seconda Guerra Mondiale) a occuparsi della sua installazione nel Nord del Labrador, a nord del Canada, nella provincia di Terranova.

La Weather Station Kurt

Tale installazione è la prima operazione tedesca nel Nord America di cui abbiamo notizia. Fu costruita nel 1943 e rimase dimenticata fino al 1977 quando fu scoperta. Le stazioni metereologiche davano un grande vantaggio nelle operazioni belliche; infatti, anche l’esercito alleato ne possedeva diverse, come quelle in Groenlandia e in Islanda. L’esercito tedesco, prima dell’installazione della Kurt, utilizzava le navi metereologiche, come la Lauenburg, vale a dire navi che potevano fornire puntuali bollettini. Essa operava nel Nord Atlantico. Inoltre, cercò a più riprese di installare stazioni nascoste, ma questi tentativi non andarono a buon fine, poiché gli alleati li scoprirono sempre.

La Weather Station Kurt presso il museo canadese. Wikipedia.

I tentativi di avere alcune stazioni metereologiche da parte dei tedeschi furono molteplici, tanto che prima della Kurt avevano progettato la Wetter Funkgerat Land ( Wfl), un sistema composto da varie stazioni e diffuso in alcuni parti d’Europa. Inoltre, costruirono quattordici stazioni che installarono parte in Groenlandia, sull’Isola dell’Orso (Norvegia) e altre erano destinate al Nord America. Solo, dunque, la Weather Station Kurt andò a buon fine nella sua installazione, ma purtroppo ebbe vita breve; infatti, appena un mese dopo smise di funzionare poiché il suo sistema elettronico crollò in circostante misteriose. Molti credono che siano stati i soldati alleati a distruggere la stazione, sebbene di questo non ci siano prove. Inoltre l’equipaggio U-Boot, per proteggerla dai nemici, provvide a nascondere le proprie tracce, buttando pacchetti di sigarette americane e vari barattoli di cibo in scatola Made in Usa intorno alla struttura, così che da sviare i sospetti.

Il ritrovamento

Il tentativo di depistare andò a buon fine, tanto che rimase nascosta fino al 1977 quando P. Johnson, un geomorfologo ( studioso della geografia fisica) s’imbatte per caso nella vecchia stazione tedesca. Non capì però che si trattava di un’installazione bellica risalente al Secondo conflitto bellico, credette che fosse un’installazione militare canadese e, dunque, lasciò correre. Solo nel 1981 fu effettivamente capito la sua reale funzione quando attraverso il proprietario della azienda produttrice e il governo canadese fu recuperata. Adesso è esposta presso un museo di Ottawa.

Condividi