Festa dell’albero. Ecco il programma a Piglio

Domenica 21 novembre, festa dell’albero. Verranno benedette le 14 piante messe a dimora nel viale che conduce alla grotta del Beato Andrea. Un segno di bellezza e di speranza.

 

La manifestazione organizzata dalla Comunità francescana di San Lorenzo e dal Comitato “Beato Andrea Conti, per lo sviluppo degli spazi verdi in linea alla legge nazionale 10 del 2013. Prevede alle ore 16,00 la celebrazione della santa Messa nella chiesa settecentesca di San Lorenzo, a cui seguirà la benedizione delle piante. Si farà alla presenza delle persone che hanno donato gli alberelli ciascuna in memoria di un proprio caro tornato alla casa del Padre.

 

La Festa dell’albero ha radici molto antiche che risalgono a usanze dei greci, dei popoli orientali, poi riprese dai romani.

 

In Italia la prima Festa dell’albero fu celebrata nel 1898 dal Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli.

 

La legge forestale del 1923 istituì la Festa degli alberi, da celebrare ogni anno nelle forme da stabilire ed oggi mantiene inalterato il valore delle sue finalità istitutive, più attuali di un secolo fa. Importante celebrare in questo tempo dove gli effetti dei cambiamenti climatici in corso sono, purtroppo, sotto gli occhi di tutti.

 

Non dobbiamo mai dimenticare che gli alberi, sono il polmone del mondo, il primo argine naturale alle emissioni di gas serra e all’inquinamento delle nostre città.

 

Questa iniziativa vuole anche sensibilizzare le persone al rispetto per la natura e per la difesa degli alberi. Ciò significa creare una sana coscienza ecologica nelle generazioni future che si troveranno ad affrontare problemi ed emergenze ambientali sempre nuovi e su scala globale.

.

 

Giorgio Alessandro Pacetti

 

Condividi